Packaging compostabile: l’involucro in Mater-Bi unisce salute e sostenibilità

Packaging compostabile: l’involucro in Mater-Bi unisce salute e sostenibilità

Qualità del prodotto, ricco di proprietà antiossidanti, anticancerogene e antinfiammatorie, unita alla qualità del packaging, biodegradabile e compostabile certificato.

Il broccolo di CITRUS, azienda cesenate che distribuisce frutta e verdura fresche di stagione con un notevole valore nutrizionale, è il connubio perfetto tra salute e sostenibilità. L’involucro, che avvolge l’ortaggio e che terminato il suo utilizzo può essere conferito nella frazione organica, è infatti realizzato in Mater-Bi: la versatile bioplastica di Novamont utilizzata anche per la creazione di shopper e prodotti per il food-service.

L’innovativa soluzione, composta da cling film ed etichetta termica compostabili, è stata messa a punto da Novamont in partnership con GPT – Gruppo Poligrafico Tiberino, il network di cui anche Polycart fa parte.

Partecipando attivamente alla produzione di questo imballaggio sostenibile, Polycart aderisce, tramite GPT, a questo importante progetto che, nella sua prima edizione intitolata “I broccoli della ricerca”, ha sostenuto la Fondazione Umberto Veronesi per la ricerca scientifica sui tumori.

La sostenibilità degli imballaggi, in modo particolare di quelli alimentari, è tra i driver principali di tendenze di consumo e comportamenti di acquisto, sempre più orientati a ridurre l’impatto ambientale degli stili di vita.

Il packaging compostabile, infatti, si inserisce in quel circolo virtuoso che, partendo dalle fonti rinnovabili dalle quali si ottiene la materia prima per la produzione delle bioplastiche, giunge al loro conferimento nella raccolta differenziata dell’umido. Avviato, quindi, agli impianti industriali di compostaggio insieme ai residui di cibo, anche l’imballaggio in Mater-Bi del broccolo di CITRUS potrà trasformarsi in ottimo compost da riutilizzare nella coltivazione dei terreni, generando così nuove risorse: dalla terra alla terra!